I Trossachs

I Trossachs sono una spettacolare zona di laghi, boschi e vallate ideali per escursioni e passeggiate.

La meravigliosa regione dei Trossachs è spesso definita come le “Highlands in miniatura”: in qualunque stagione verrete a visitarla rimarrete sbalorditi dalla varietà di paesaggi che spaziano dai boschi dai mille colori ai monti misteriosi, dai laghetti scintillanti alle valli solitarie e selvagge.

Ma questa è anche una terra ricca di storia, di clan e di uomini coraggiosi come Rob Roy MacGragor, il leggendario brigante realmente vissuto e narrato anche da Walter Scott nei suoi romanzi. Una terra di passioni, di orgoglio e di infinita bellezza naturalistica.

Consigli

  • Grazie alla sua natura rigogliosa d’estate la zona è molto frequentata non solo dai turisti ma anche dagli scozzesi e dagli inglese che arrivano a frotte per le escursioni a piedi, in bicicletta, per le attività acquatiche e per la villeggiatura. Vi consigliamo quindi di prenotare con anticipo.
  • Dal punto di vista naturalistico il periodo migliore per visitare questa zona è l’autunno: le valli si colorano e si accendono dei meravigliosi colori caldi dell’autunno in contrasto con le tonalità del cielo e dei laghi, un vero paradiso per gli amanti della fotografia.
  • Se non avete un mezzo proprio potete affidarvi al Trossachs Trundler, un servizio di minibus che effettua un giro panoramico e circolare della zona, anche se il modo migliore per visitare queste terre è un’auto, che vi permette di fermarvi ad ammirare ogni scorcio quando più lo desiderate.
  • Nella zona chiamata Queen Elisabeth Forest Park troverete sentieri ideali per escursioni a piedi, in mountain bike e di vero trekking: è un territorio ideale per queste attività in quanto meno accidentato e selvaggio rispetto alle altre parti delle Highlands.
  • Per fare acquisti di souvenir potete visitare i negozietti a tema ad Aberfoyle o Callander, dove troverete anche diversi pub caratteristici dove fermarvi per il pranzo.

Da vedere

Il giro dei Trossachs prevede un percorso che tocca laghi e piccoli passi di montagna davvero suggestivi.

Lake of Menteith

Questo incantevole lago è l’unico della Scozia ad essere chiamato lake e non loch, ad indicare non uno specchio d’acqua ma una depressione della zona. Il lago è davvero delizioso ed è indicato soprattutto a coloro che amano fare attività all’aria aperta come la pesca oppure gite in barca.

Dalla sponda settentrionale infatti è possibile prendere un traghetto che porta all’isola di Inchmahome: qui si possono visitare le rovine del monastero di Inchmahome, dove fu nascosta Maria Stuarda all’età di cinque anni.

Duke’s Pass

Per ammirare paesaggi davvero spettacolari imboccate l‘Achray Forest Drive: è un percorso panoramico  che si snoda nel bosco di Achray e arriva al Duke Pass, un passo di montagna dove potrete ammirare bellissime vedute in mezzo agli alberi e a piccole vallate. In autunno questa zona si tinge di spettacolari colori accesi ed è un vero paradiso per gli amanti della fotografia.

Presso il David Marshall Lodge Visitor Centre è possibile reperire tutto il materiale per seguire i numerosi sentieri che si snodano in mezzo al parco.

Loch Katrine

Questo misterioso lago incastonato fra le montagne merita una sosta: dall’imbarcadero potrete imboccare un bellissimo percorso a piedi che fa il giro del lago e permette di ammirare stupende vedute sul Ben Venue.

Da aprile a ottobre un elegante piroscafo vittoriano solca tutti i giorni le acque del lago: è una divertente escursione soprattutto se si viaggia con bambini e ragazzi.
lochkatrine.com

La tomba di Rob Roy

Il tranquillo villaggio di Balquhidder è diventato famoso per ospitare, nel suo minuscolo cimitero, la tomba del leggendario brigante Rob Roy, un modesto allevatore e commerciante che in seguito a un affare sbagliato, divenne fuorilegge, una sorta di Robin Hood scozzese, che alimentò tante leggende con le sue avventure e le sue scorribande.

Nonostante la grande fama incrementata non solo dal romanzo di Walter Scott ma anche dal film omonimo con Liam Neeson, la sua tomba è rimasta intatta e suggestiva, priva di orpelli kitch e commemorazioni di fan, semplicemente indicata da una croce e una spada.

 

Mappa

Alloggi I Trossachs

Cerchi un alloggio in zona I Trossachs?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di I Trossachs
Mostrami i prezzi