Verso le guerre d’indipendenza

Le prime battaglie e l'influenza normanna in Scozia.

I primi mille anni a.C. sono la storia di uno stato di guerra. Fu durante questo millennio che le popolazioni della Scozia (Scoti, Pitti, Bretoni e Angli), gradualmente si riconciliarono. Per l’anno 843 a.C. era emerso un regno scozzese e dei Pitti unito. Nel 1018, gli inglesi meridionali furono sconfitti nella battaglia di Carham e il confine venne fissato lungo il fiume Tweed. Intorno al 1034, anche i Bretoni di Strathclyde furono aggiunti al regno maggiore, e la forma della Scozia divenne molto simile a quella odierna.

Nel 1070, il re Malcolm III sposò Margherita, nipote di Edoardo d’Inghilterra, noto come il Confessore. Fu questa una delle tante occasioni in cui le case reali d’Inghilterra e di Scozia sono state unite da un matrimonio.

Le influenze normanne (in seguito alla conquista normanna dell’Inghilterra) gradualmente si diffusero anche in Scozia. Si stabilirono famiglie anglo-normanne, con nomi come Graham o Bruce. Dopo un lungo periodo di calma e di prosperità, la Scozia precipitò in una crisi di successione quando, nel 1286, morì il re Alessandro III. A causa dei legami stretti di matrimonio tra l’Inghilterra e la Scozia, venne chiesto al re Edoardo I d’Inghilterra di agire come mediatore nella disputa. Questi scelse un re-burattino, ma più tardi, nel 1295, invase la Scozia.