Highlands fai da te

Alcuni consigli pratici per chi intende visitare le Highlands in autonomia.
  • Soprattutto la parte occidentale e settentrionale delle Highlands è assolutamente isolata: l’unico modo per visitarle è di spostarsi in auto in quanto i collegamenti autobus sono rarissimi, a meno che non vogliate utilizzate i postbus.
  • Per chi ha noleggiato un’auto, consigliamo di fare rifornimento ogni volta che se ne ha l’occasione: le stazioni di servizio sono poche, molto distanti fra loro e quasi sempre prive del servizio self h24.
  • Le strade invece sono di buona qualità anche se molto strette, caratteristica compensata dalla quasi inesistenza del traffico, al di fuori di qualche gregge di pecore che potrebbero attraversare la strada.
  • La domenica, in questa parte di Scozia, si ferma tutto: negozi, ristoranti e autobus.
  • La zona delle Highlands è così vasta e articolata che molti decidono di visitarla in più viaggi: alcune parti, come il Torridon e l’Assynt non sono quasi toccate dal turismo e conservano la loro autenticità e bellezza in tutto il loro splendore.
  • La parte chiamata Wester Ross, ovvero la costa occidentale, che da Mallaig arriva fino Cape Wrath è in assoluto la più spettacolare: una costa frastagliata intervallata da meravigliose e magiche penisole, un susseguirsi di lochs marini dalle acque turchesi che scintillano al sole, promontori rocciosi e insenature di sabbia bianca su cui incombono montagne selvagge e spazzate dai venti.
  • Il litorale occidentale è battuto dalle intemperie e il tempo già di per sé mutevole in queste terre, diventa pressoché inclemente e ballerino, regalando però giochi di luce, atmosfere e paesaggi indimenticabili. Preparatevi a fragorosi acquazzoni anche in piena estate.
  • Il clima quindi è assolutamente incostante e non lasciatevi fuorviare dal sole la mattina: in poche ore tutto può mutare molto in fretta.
  • Nelle rare giornate senza vento potreste incappare nei midges, fastidiose zanzare particolarmente urticanti.
  • I più atletici scelgono di visitare queste zone includendo gite in bicicletta ed escursioni a piedi: consigliamo di attrezzarvi in maniera adeguata non sono nell’equipaggiamento ma soprattutto nella preparazione e allenamento.