Edimburgo

Il Capodanno di Edimburgo (Hogmanay)

Il Capodanno di Edimburgo è il più grande d'Europa e la città si anima a festa per 3 giorni di eventi e musica!

Il Capodanno a Edimburgo si chiama Hogmanay: è un’antica festa pagana che in origine si svolgeva al solstizio d’inverno e poi è andata ad indicate la notte di S. Silvestro, ovvero l’ultimo dell’anno.

L’Hogmanay di Edimburgo è la più grande festa di Capodanno in Europa, attira ogni anno più di 100.000 persone da tutto il mondo, e dura 3 giorni, dal 30 dicembre al 1° gennaio.

Durante questi tre giorni si svolge un fitto programma di eventi sia a pagamento che gratuiti: parate suggestive al quale è possibile partecipare in prima persona, concerti di artisti internazionali, esibizioni di musica tradizionale nei pub e di musica lirica nella cattedrale, proiezioni cinematografiche e spettacolari fuochi d’artificio. Senza dimenticare la grande ruota panoramica che svetta dai giardini di Prince Strett, dove viene organizzato anche un mercatino di Natale e giochi per bambini e ragazzi.

Ma il cuore della manifestazione è ovviamente il 31 Dicembre: una buona fetta del centro storico che va dal Royal Mile a Princes Street, compresi i suoi giardini, viene chiusa al traffico sia automobilistico che pedonale, con la possibilità di accedere solo se in possesso del biglietto. Dai palchi principali la musica va avanti fino alle 2 di notte, intermezzata ovviamente dai fuochi a mezzanotte.

Dopo il Festival, la festa continua nei pub, dove si può ascoltare musica dal vivo e i festeggiamenti vanno avanti fino a mattina.

Il 1° Gennaio si svolgono infine le parate e gli eventi di chiusura per le strade della città, oltre all’ormai celebre The Loony Dook, il bagno nelle acque gelide del River Forth davanti al maestoso Forth Bridges, subito fuori Edimburgo.

30 Dicembre, la fiaccolata

La sera del 30 dicembre si tiene la famosa Torchlight Procession. Dal Royal Mile un immenso serpentone di abitanti di Edimburgo, turisti e visitatori sfila a piedi fino a Calton Hill portando in mano delle grandi torce che creano una stupenda atmosfera.

In testa al corteo ci sono bande di piper, i suonatori di cornamusa, insieme a una rappresentanza del festival di Up Helly Aa delle Shetland, rigorosamente in costume vichingo.

Il corteo sfila per le vie del centro e sale fino alla collina da cui vengono sparati bellissimi fuochi d’artificio e si svolge uno spettacolo di suoni e luci sui monumenti di Calton Hill.

La città si illumina di centinaia di torce e la notte risuona del potente fragore dei tamburi e del suono ancestrale delle cornamuse: è un’esperienza davvero indimenticabile!

La partecipazione alla Torchlight Procession è libera e gratuita e per nostra esperienza vi assicuriamo che è davvero emozionante sfilare con una delle torce ufficiali (le uniche ammesse).
Le torce si acquistano direttamente sul Royal Mile agli stand appositi e hanno un costo contenuto.

Il nostro consiglio è di posizionarvi più vicino possibile alla testa del corteo sia per assistere allo spettacolo dei vichinghi e dei pipers sia per riuscire a raggiungere la cima della collina: altrimenti gran parte del corteo rimane lungo i fianchi di Calton Hill.

Se invece non vi interessa partecipare al corteo ma volete assistere allo spettacolo vi consigliamo di scegliere un punto panoramico, come l’Esplanade, per ammirare da lontano il colpo d’occhio delle torce e dei fuochi d’artificio.

La notte del 31 Dicembre

La notte di San Silvestro buona parte del centro storico viene chiusa al traffico tramite transenne e l’accesso è consentito solo tramite biglietti.

I concerti vanno avanti fino alla mezzanotte quando il cielo notturno sopra il castello si illumina con centinaia di fuochi di artificio che per 20 minuti colorano la città sotto le note di Auld Lang Syne, un’antica melodia scozzese sui versi di Robert Burns, il poeta nazionale. Un momento davvero magico!

Al momento della prenotazione dei biglietti avrete 3 possibili opzioni fra cui scegliere: i biglietti della manifestazione possono essere acquistati tranquillamente on line e vi verranno recapitati via posta direttamente a casa vostra.

Street Party

E’ un’immensa festa di strada dove si può circolare liberamente nella zona riservata ai partecipanti all’Hogmanay.

Una volta che avete passato i controlli delle borse e dei biglietti potete camminare per le vie intorno ai giardini di Princes Street e fermarvi ad ascoltare i concerti che si svolgono nei 5 palchi disseminati in 5 punti diversi dell’area: la varietà della musica è eccezionale e ogni palco è dedicato a un particolare genere musicale,  dal pop al rock, dal folk alla disco music con diversi artisti ad esibirsi durante la serata.

Strett Party + Keilidh

Questa seconda tipologia di biglietto consente l’accesso non solo a tutta l’area dello Street Party, ma anche di una zona ad ingresso limitato dove si svolge la Keilidh, ovvero un concerto di diversi gruppi di musica tradizionale scozzese per una serata all’insegna delle danze popolari.

Infatti in questa area si concentrano gli amanti e gli appassionati di danze scozzesi che possono vivere una serata all’insegna del ballo in una zona del festival volutamente tranquilla rispetto allo Street Party dove circolano tanti ragazzi giovani e chiassosi.

Street Party + Concert in the gardens

Questa terza tipologia di biglietto permette di accedere sia allo Street Party sia ai concerti nei giardini dell’area del festival. Qui si svolge un grande concerto con diversi nomi della musica locale e internazionale, in prevalenza del panorama discografico britannico.

Essendo quasi tutti gruppi e artisti pop e rock attira la maggiore parte degli spettatori giovani della città.

Per maggiori informazioni e per acquistare i biglietti fate riferimento al sito ufficiale.

Organizzare la visita per il capodanno di Edimburgo

Edimburgo in questo periodo quadruplica la sua popolazione e questo festival è così famoso nel mondo, soprattutto nei paesi di cultura anglosassone come gli States, il Canada, l’Australia e la Nuova Zelanda, che le sistemazioni alberghiere vengono prenotate un anno per il successivo. Vi consigliamo pertanto di riservare appena potete, l’ideale sarebbe con almeno 6 mesi di anticipo (ma anche prima) il vostro alloggio per trovare il migliore rapporto qualità – prezzo ma soprattutto una buona vicinanza al centro storico.

Se il vostro alloggio non è nelle immediate vicinanze vi consigliamo di prendere un taxi per tornare in albergo: sono tantissimi, costano relativamente poco e possono essere condivisi con altre persone. Seppur i mezzi pubblici siano garantiti durante tutta la durata del festival, sono sempre molto affollati, i percorsi subiscono pesanti deviazioni e i tempi aumentano sensibilmente.

Data l’enorme affluenza di gente in città anche pub e ristoranti vengono presi letteralmente d’assalto: vi consigliamo di prenotare un tavolo nel locale da voi scelto non solo per la sera del 31 ma anche per quella del 30 e del 1° dell’anno (pranzo e cena) a meno che non desideriate mangiare in un fast food.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.8 su 32 voti
Condividi