Royal Yacht Britannia

Il Royal Yacht Britannia rappresenta un pezzo della storia della famiglia reale oggi trasformato in museo.

Il Britannia fu costruito nel cantiere navale di John Brown & Co. Ltd nel Clydebank, West Dunbartonshire, in Scozia.

Lanciata da sua maestà la Regina Elisabetta II il 16 aprile del 1953, nel corso della sua carriera di Yacht Reale (durante la guerra si pensò di convertirla in ospedale del mare anche se il progetto non andò mai in porto) trasportò la Regina, altri membri della famiglia reale e diversi dignitari in 696 visite all’estero e 272 visite nei mari della Gran Bretagna.

Il Principe Charles e la Principessa Diana come luna di miele fecero una crociera a bordo di Britannia nel 1981.

La nave ha anche evacuato più di 1000 rifugiati dalla guerra civile ad Aden nel 1986. Inoltre lo yacht serviva come rifugio mobile per la Famiglia Reale Inglese nel periodo della guerra nucleare con l’Unione Sovietica.

Nel 1997, dopo aver cessato il servizio, la nave venne acquistata dal comune di Leith e trasformata in un museo contro la volontà della famiglia reale che voleva affondarla per farle fare una fine dignitosa.

Consigli

  • Se amate il genere marinaro vi divertirete a esplorare il ponte, gli alloggi dell’ammiraglio e della famiglia reale girando liberamente nello yacht.
  • Potere arrivare qui con autobus che partono da Prince Street o da Waverly Bridge ma in una bella giornata può essere piacevole farsi una lunga camminata a piedi.