Itinerario nel Galloway

Un giro nelle terre di Robert Burns fra boschi, villaggi e giardini.

Itinerario nel Galloway

Percorso: 145 km

Il sud ovest della Scozia vi riserva moltissime sorprese, se vi tenete a sinistra non appena passato il confine con l’Inghilterra.

Questo itinerario porta attraverso bei paesaggi, in alcuni punti sorprendentemente selvaggi, con piccole città pittoresche (questa zona è stata scoperta dagli artisti molto tempo fa) e poi giardini, castelli, percorsi nelle foreste, archeologia industriale.

Questa zona riserva davvero tante sorprese compresa la storia di Robert Burns, il poeta nazionale scozzese, con la casa di Dumfries dove passò i suoi ultimi anni, e Ayr, la sua città natale.

1° giorno

Il punto di partenza dell’itinerario è Gretna, un tempo meta di coppie di innamorati in fuga: le loro storie romantiche vengono fatte rivivere in luoghi di attrazione di grande popolarità come il centro visitatori Old Blacksmith’s Shop.

Oltrepassata la città di Annan, nella chiesa di Ruthwell, a sud della statale, potrete ammirare la croce anglosassone scolpita dell’VIII secolo, la più bella della Gran Bretagna.

Più a ovest, sempre a sud della statale, sorge una fortezza medievale, il castello di Caerlaverock, circondato da un fossato e, cosa strana, a pianta triangolare. Vicino si trova la riserva naturale di Caerlaverock, nei campi e nelle paludi della quale vivono una quantità strabiliante di anatre e oche selvatiche.

La statale porta alla città di Dumfries che ha forti legami con il poeta Robert Burns. Nella Burns House (in Burns Street) che custodisce cimeli del poeta, la moglie Jean Armour abitò fino alla morte, nel 1834. Il mausoleo di Burns si trova nelle vicinanze. Il pub preferito di Burns, il Clobe Inn, è tuttora aperto e si possono vedere ancora la sedia del poeta, un vetro di finestra con un’iscrizione e altri cimeli. Il centro Robert Burns ha sede nell’ edificio di un antico mulino. Ha una sala cinematografica per presentazioni audiovisive e ospita una mostra che illustra la vita e le opere del poeta.

Il percorso dell’itinerario si snoda ora verso ovest attraverso il gradevole paesaggio.

Consigli

  • Facendo una breve diversione fino a New Abbey potrete visitare un gruppetto di attrazioni interessanti: il museo del costume nella Shambellie House, un antico mulino per macinare l’avena (New Abbey Corn Mill) e l’abbazia Sweetheart.
  • Proseguendo ancora di poco verso sud troverete la tenuta di Arbigland, con bellissimi giardini. Questo è anche il luogo di nascita di John Paul Jones, fondatore della Marina degli Stati Uniti (e qui c’è anche un museo a lui dedicato).
  • Proseguendo attraverserete quindi Dalbeattie dai bei edifici di granito e arriverete a Castle Douglas. Questa è una tipica città del Galloway, con una animatissima strada principale che vale la pena di fermarsi a vedere – tanti piccoli negozi e commerci locali.
  • Nelle vicinanze ci sono i giardini Threave, sotto la tutela del National Trust for Scotland, dove si trova una vasta collezione di piante di grande interesse su tutto l’arco dell’anno. Non dovete confonderli con il castello Threave che si trova su un’isola vicina in mezzo al fiume Dee.
  • Se volete visitarlo fermatevi sulla strada principale e suonate il campanello per chiamare il traghettatore!. Il castello Threave venne costruito nel Trecento dal signore del Galloway di allora, Archibald Douglas detto “The Grim’ (l’arcigno).

2° giorno

L’itinerario prosegue in direzione nord ovest e andando verso l’Ayrshire attraversa le città di New Galloway e di St John’s Town of Dalry per poi proseguire fino a Ayr.

Consigli

  • Cercate le indicazioni stradali per il lago Loch Doon, situato in una cornice suggestiva tra colline solitarie.
  • Scoprite la storia dei tessitori di un tempo al centro visitatori di Cathcartson e quella delle ferriere locali nel Dunaskin Open Air Museum, un sito di archeologia industriale dove ci sono anche locomotive a vapore.
  • Ad Ayr si possono visitare svariati luoghi legati al poeta Robert Burns. Nel Burns National Heritage Park ad Alloway si trovano il cottage in cui nacque il poeta nel 1759 e l’adiacente museo.
  • Non lontano ci sono anche le rovine della chiesa di Alloway e dell’antico cortile e il ponticello sul fiume Doon cantati dal poeta.
  • Tra l’uno e gli altri sorge il monumento a Burns eretto nel 1823, circondato da bei giardini prospicienti il fiume Doon.
  • Vicino alla vecchia chiesa si trova la Tam o’ Shanter Experience con esposizioni e un programma audiovisivo che illustra la vita di Burns.